Vanni Sergio

VanniNasce a Rosignano M° (LI) nel 1944. Vive e Lavora a Milano.Già docente di italiano e storia presso istituti superiori, si interessa da sempre di un settore dell’arte contemporanea che si occupa di ricerca sul linguaggio, giochi linguistici, poesia visiva.

Pubblica nel 1984 una serie di filastrocche per bambini per le Edizioni Primavera – Giunti – Firenze.

La sua produzione artistica inizia con una serie di pannelli che realizza assemblando sagome di legno policrome, giochi visivi supportati da citazioni letterarie e iconografiche. Un nucleo di questi lavori è stato tradotto in serigrafia e pubblicato da Silvio Zamorani Editore – Torino.

Nel 1997 inizia la produzione di parodie di opere d’arte, lavoro che consiste nella miniaturizzazione dell’opera originale accompagnata da una battuta che ironizza e dissacra l’opera di partenza, un gioco tra parola e immagine. Questo ciclo di lavori viene raccolto in un libro-catalogo dal titolo L’arte è un pacco, a cura di Dario Trento e Cecilia Scatturin, DM Editore, Milano, 2003. Alcune parodie sono state pubblicate in forma di libro d’arte dalle edizioni PulcinoElefante.

Dal 2000 affianca al suo lavoro creativo la cura e l’organizzazione di mostre di arte contemporanea per gallerie pubbliche e private. Nel giugno 2008 è uscito il suo primo romanzo, un giallo sul mondo dell’arte, dal titolo Classica Moderna Criminale, Eclissi Editrice, Milano. Nel 2008 ha collaborato alla trasmissione radiofonica “Mettila da parte” per RTSI (Radio Televisione Svizzera Italiana).